Maurizio Ballistreri

Messina. L’unità dei socialisti per un rassemblement di sinistra

Parte da Messina la riunificazione della diaspora socialista in Italia. Nel salone delle Bandiere del Comune peloritano si è svolta l’assemblea dei rappresentanti delle sigle socialiste, presieduta dall’on. Sebastiano Montali, già parlamentare nazionale.

Nel dibattito sono intervenuti i rappresentanti del Psi, dell’unione italiana dei lavoratori socialisti, di Socialisti in Movimento, di Risorgimento socialista, del Nuovo Psi.

Nel corso del dibattito è intervenuto l’on. prof. Maurizio Ballistreri, già deputato al parlamento siciliano, che ha evidenziato l’esigenza “di parlare di socialismo e non dei socialisti, contrastando ogni deriva centrista e moderata nonché l’utilitarismo personale”.

Per Ballistreri “il socialismo, con una forte contributo programmatico sui temi dei diritti sociali e della regolamentazione severa del mercato e della finanza, deve essere parte costituiva di un rassemblement a sinistra del Pd”.

A seguire il segretario provinciale di Messina del Psi, Amedeo Gitto, e quindi le conclusioni, svolte dall’on. Bobo Craxi, che ha rilanciato il tema dell’identità socialista dentro un più generale schieramento riformatore di sinistra plurale. All’iniziativa hanno preso parte rappresentanti di Mdp-Articolo 1 e di Sinistra Unita.