SAN PIERO PATTI (MESSINA) _ Consiglio a rischio scioglimento!

 SAN PIERO PATTI (MESSINA) _ Consiglio a rischio scioglimento!E’ crisi a San Pietro Patti e il sindaco Ornella Trovato ne rende partecipe la comunità. “In data 27 ottobre – scrive il primo cittadino in una nota – è stato trasmesso il decreto dell’assessorato regionale agli Enti Locali, con il quale è stato sospeso il consiglio comunale in attesa delle applicazioni delle sanzioni che comporteranno il suo scioglimento, mettendo definitivamente la parola fine a tutte le false affermazioni portate avanti da alcuni consiglieri riguardanti le presunte illegittimità degli atti compiuti dalla giunta, atti che invece tutti, dal commissario, all’assessorato agli Enti Locali, hanno dichiarato essere totalmente legittimi. Era dunque solo un pretesto”.

“Ciò è potuto verificarsi, così come recita il Decreto, considerato che l’inadempimento da parte del consiglio comunale ha determinato di dover legittimamente intervenire dispiegando l’azione sostitutiva ed essendo venuta meno la competenza del consiglio il quale è rimasto legittimamente inibito a causa degli inadempimenti negletti da parte dello stesso.

“Tutto questo – prosegue il sindaco – è dunque avvenuto a causa dell’ostruzionismo immotivato dei consiglieri Schepisi, La Bella, Ardiri, Pagliazzo, Pagana, Di Dio, Ferro, Di Bella e Camuti, i quali hanno, con superficialità, trascurato di rispettare la normativa di legge, che imponeva loro di approvare il bilancio. Oltretutto tali consiglieri avevano la maggioranza e potevano tranquillamente presentare emendamenti e approvare il Bilancio che volevano. Invece solo per mero ostruzionismo, ovvero per tentare di bloccare servizi ed altre attività, non hanno ritenuto più di approvare il Bilancio volendo ritardarlo quanto più possibile”.

“Infatti, a causa del loro ritardo esitato dalla giunta agli inizi di luglio, è stato approvato da un commissario alla fine di settembre, impedendo la realizzazione di alcune opere. Tuttavia, grazie all’oculatezza della giunta, il loro tentativo di ostruzionismo di bloccare alcuni servizi essenziali quali mensa e voucher e tanto altro è fallito. Lo scioglimento del consiglio – conclude il sindaco Ornella Trovato – sarà dunque la triste conclusione del comportamento di alcuni consiglieri che non hanno guardato al bene della comunità amministrata e dalla quale erano stati eletti”.

Adriano Lo Presti