Già falsificate le banconote da 50 euro nuovo taglio

I carabinieri hanno arrestato tre persone per scambio di banconote false: Patrizia Manca di 46 anni, la figlia di 18 anni e il fidanzato di quest’ultima, 19 anni. La “banda”, composta da madre e figlia e dal fidanzato di quest’ultima, era riuscita a scambiare 8 banconote da 50 euro “false” della nuova “Serie Europa” messa in circolazione lo scorso aprile. Le banconote sono state utilizzate per acquisti di vario genere in sette esercizi commerciali tra Baucina, Ventimiglia di Sicilia e Ciminna.

Patrizia Manca
Patrizia Manca

In un caso hanno avvicinato anche un anziano che, inconsapevolmente, ha scambiato loro il denaro contraffatto. L’ottima fattura delle banconote fasulle ha ingannato quasi tutti: solo un commerciante di Ciminna, nel palermitano, si è insospettito e ha avvisato i carabinieri. Avendo riconosciuto la banconota falsa, sono scattate le ricerche estese anche nei comuni limitrofi.

I tre sono stati rintracciati e bloccati. Avevano 370 euro di soldi autentici e la merce acquistata. I tre arrestati, hanno patteggiato la pena: i due ragazzi a otto mesi e venti giorni di reclusione e 390 euro di multa; la donna a un anno e venti giorni di reclusione e 590 euro di multa.

Il gip del Tribunale di Termini ha disposto per la donna la misura dell’obbligo di dimora nel comune di Palermo.

Panorama di Ciminna
Panorama di Ciminna