S.Agata Militello (Me)

S. Agata Militello (Messina) Siccità ed emergenza idrica: ordinanza per limitare i consumi

“E’ vietato, con effetto immediato e fino al 30 settembre 2017, usare l’acqua erogata dagli acquedotti comunali, per scopi non strettamente igienici o alimentari o di necessità pubblica”. 

E’ questo l’oggetto di una ordinanza che il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, ha firmato stamattina in considerazione della grave emergenza idrica determinata dall’eccezionale condizione di siccità che sta interessando tutt’Italia. 

Carmelo Sottile, Sindaco S. Agata di Militello
Carmelo Sottile, Sindaco S. Agata di Militello

L’ordinanza decorre dal 29 giungo, da domani, al 30 settembre e mira a ridurre attività come annaffiare giardini ed orti, il lavaggio autoveicoli e simili e di superfici scoperte .

Nell’ordinanza viene sottolineato che “si stanno registrando temperature torride tra 36 e 40 gradi e che nella stagione estiva le fonti idriche che alimentano le reti dell’acquedotto sono molto povere di acqua rischiando di causare problemi di approvvigionamento idrico; che la stagione invernale e quella primaverile sono, statisticamente, tra quelle in cui le piovosità sono state di molto inferiori alla media e le sorgenti non si sono sufficientemente rigenerate, tanto che già in questo mese di giugno nelle contrade si è dovuto procedere alla razionalizzazione dell’acqua per fasce orarie”.

 

In considerazione del fatto che in estate si registra un notevole aumento dei consumi idrici (spesso non giustificati dalle necessità domestiche) e della penuria di acqua “si è resa necessaria la regolamentazione dell’uso dell’acqua, onde evitare provvedimenti più restrittivi visti i consumi anomali”. “Abbiamo ravvisato la necessità – afferma il sindaco Sottile – di limitare il consumo dell’acqua per poter assicurare la regolarità del servizio prioritariamente per gli usi domestici, alimentari ed igienico-sanitario della comunità”.

 

“Vista l’evidente e grave situazione di emergenza idrica – conclude Sottile – confidiamo nella comprensione e nella sensibilità dei nostri concittadini che evitando gli sprechi, con un utilizzo attento e responsabile dell’acqua, contribuiranno certamente ad alleviare i possibili disagi in una stagione che è solo all’inizio e che, dal punto di vista meteorologico, non promette proprio nulla di confortante”.