Incendi: la provincia di Messina nella morsa delle fiamme

Il caldo africano di questi giorni sta causando terrore e distruzione in molti paesi collinari, montani e costieri della provincia di Messina. La gente, un po’ preoccupata per il forte vento caldo di scirocco, la temperatura è salita a 42°, si è barricata in casa e non vuol saperne di mettere il naso di fuori.

fuoco-696x522

Fiamme in contrada Brucoli del comune di Naso, le fiamme qui si stanno propagando a vista d’occhio, mentre questa mattina Sant’Agata Militello è stata colpita dal fenomeno. Situazione nelle colline di Capo d’Orlando, favoriti non solo dal caldo africano ma anche dalla imperizia di cittadini che lasciano cumuli di rami secchi ovunque senza minimamente preoccuparsi delle conseguenze.

porticellaMa la situazione più drammatica sarebbe a Patti starebbero minacciando una azienda agrituristica. Il fronte del fuoco si sta spostando da contrada Scarpiglia verso nord raggiungendo le contrada Mortizzi e Porticella. Sul posto si sono precipitati gli uomini della Protezione civile, ma i mezzi a disposizione sarebbero insufficienti a domare il grosso incendio. Dalle prime notizie, sembrerebbe che le fiamme abbiano già raggiunto un immobile a Porticella.

Le fiamme non hanno risparmiato neanche i Comuni di Santo Stefano di Camastra, e più precisamente nella zona alta di Letto Santo, Gioiosa Marea e Tortorici. Qui sono al lavoro squadre di volontari che si stanno prodigando nelle operazioni di spegnimento.