Caronia (ME) Il sindaco Antonio D’Onofrio tende la mano ai “Giovani per Caronia”.

magistroSe non sono solo apparenze lo sapremo presto. Intanto, il primo cittadino ha espresso una volontà di massima per un incontro chiarificatore. e si sa: quando si apre il confronto democratico e civile, come presumiamo possa essere quello in vista tra il sindaco e il movimento “Giovani per Caronia” guidato da Alessandro Magistro, qualcosa di buono nascerà. Pace fatta e arrivederci a presto.

“Il sindaco ha aperto il dialogo – dice Magistro – con una cordiale telefonata mi ha chiamato per invitarmi a placare le polemiche sui social, e per incontrarci e discutere di temi importanti, aggiungendo di essere a nostra disposizione – conclude Magistro – e di lavorare ogni giorno per risolvere i tanti problemi che ha Caronia”. Si chiude così una spiacevole vicenda che si trascinava ormai da mesi e che rischiava di finire in un tunnel senza uscita.

 “L’incontro tanto atteso è arrivato – ribadisce Magistro – abbiamo ottenuto un confronto diretto con il sindaco D’Onofrio, nella speranza che si insaturi un rapporto di collaborazione reciproca”. Il gruppo del pragmatico giovane Alessandro Magistro sa già quali proposte presentare. “Chiederemo subito l’istituzione della consulta dei giovani – dichiara il presidente – la programmazione della giornata per la legalità, e che il comune presenti istanza di partecipazione al bando per 2014 /2020 per lo sviluppo e adeguamento strade rurali di terreni agricoli e forestali che scadrà il prossimo 20 dicembre 2016.

Serve un impegno immediato da parte degli uffici preposti per mettere in moto le procedure, è un finanziamento molto importante data la vastità di strade rurali che ha il territorio di Caronia”. E a confermare quanto siano ambiziosi i Giovani caronesi, arriva anche il comunicato dopo la visita a Capo d’Orlando. “Ho incontrato il sindaco Franco Ingrillí, il vice sindaco Andrea Paterniti e gli assessori Cristian Gierotto e Susanna Di Bella – afferma Magistro – abbiamo discusso della giornata della “legalità per i nebrodi” che come prima tappa si terrà a Capo d’Orlando il 14 ottobre prossimo, con la piena collaborazione dell’amministrazione comunale orlandina e con la presenza del Presidente del Parco dei nebrodi Giuseppe Antoci.