Giudici condannati a Messina. Il governo paga

Il governo ha avviato le procedure per il pagamento dei danni ai tre orfani di Marianna Manduca, la donna uccisa a coltellate dal marito Saverio Nolfo nel 2007. Lo ha annunciato il viceministro dell’Economia Enrico Morando nell’aula della Camera. Il governo era stato condannato a pagare 259.200 euro di danno ai tre orfani dal tribunale di Messina, che ha ravvisato dolo e colpa grave nel comportamento dei magistrati di Caltagirone ai quali la donna si era rivolta per denunciare le violenze del marito. “La Presidenza del Consiglio, a prescindere da ogni valutazione giuridica, ha avviato le procedure per l’esecuzione della sentenza di primo grado in ragione della drammatica situazione dei tre orfani e intende ispirare tutta la sua iniziativa a questo primario obiettivo”, ha spiegato Morando.

Enrico Morando
Enrico Morando
Tribunale di Caltagirone
Tribunale di Caltagirone