Raccalumera

ROCCALUMERA (Messina). Approvati i bilanci per tempo

“C’è una eccellenza raggiunta dalla gestione dell’Amministrazione guidata dal sindaco Gaetano Argiroffi in quattro anni di attività, che pongono il nostro Comune tra i paesi più efficienti in Sicilia”. A parlare è l’avvocato Carmelo Saitta, in qualità di esperto del primo cittadino. “Nell’edizione domenicale del Sole 24 Ore – spiega – in un articolo firmato da Gianni Trovati, si legge: ‘Caos in Sicilia. Il 50% dei Comuni ancora senza bilancio 2017. E tre comuni su quattro sono senza bilancio consuntivo 2016’. Con tanti saluti, conclude il giornalista, a programmazione ed investimenti”.

Saitta spiega il perché dell’eccellenza della cittadina jonica. “Roccalumera – spiega – di contro a quanto evidenziato dal blasonato quotidiano economico, avendo approvato sia il bilancio Consuntivo 2016 quanto il Previsionale 2017, con conti in ordine e senza alcun debito, rappresenta una autentica eccellenza nel territorio siciliano, da prendere a modello nella gestione della cosa pubblica. Melita e Corrini e company raccontano una altra storia, insinuando che Argiroffi e compagni sarebbero interessati solo ad attenzionare le manifestazioni dei cavalli e del verdello, nonché ad elargire incarichi legali opinabili, soprattutto a chi scrive, senza curarsi di alcuna programmazione e proposta. Il che visto la tempistica dell’amministrazione attiva nell’approvare i documenti finanziari per il 2016 ed il 2017 è una bugia conclamata, che rasenta la diffamazione”.

A parte questo Saitta ha sottolineato che “all’inizio del corrente anno sono state espletate delle gare per servizi di primaria importanza per Roccalumera. E’ stata fatta la gara per 7 milioni di euro per quanto concerne il servizio Aro (rifiuti), il cui contratto con la ditta aggiudicataria è stato firmato in questi giorni. E’ stata fatta la gara per il project finance per tutta l’illuminazione comunale per la somma di 1 milione e 300 mila euro ed è prossima la firma con la ditta vincitrice. E’ stata fatta la gara per la gestione del depuratore per 200 mila euro ed è stato siglato il contratto con la ditta aggiudicatrice. E’ stata fatta la gara per la condotta fognaria per 250 mila euro, nonché stipulato il contratto ed avviati i lavori. Tutte attività occorse sulla scorta di gare ad evidenza pubblica, per le quali non è insorto alcun tipo di contenzioso, a riprova di un andamento dell’azione pubblica totalmente trasparente ed esente da vizi o imperfezioni”.

Riferendosi all’opposizione l’esperto del sindaco sostiene che “la propaganda ostile imbastita dalla minoranza poggia su basi fragilissime, pervasa da intenti strumentali, volta a mistificare la realtà dei fatti. Io chiedo ai consiglieri di opposizione come mai siete così scrupolosi e pieni di zelo nell’analisi della gestione Argiroffi, mentre in passato non avete avuto nulla da dire sulla bolla di 6 milioni di debiti che andava gonfiandosi. Come mai, consigliere Corrini e consigliere Melita non vi siete mai accorti dell’esistenza di debiti per oltre 600 mila euro, lasciati a muffire negli uffici, da liquidare a decine di avvocati. Come mai Francesco Santisi non vi ha mai notiziato dell’esistenza di parcelle per 80 mila euro da liquidare ad un avvocato per una sola causa. Cari consiglieri di minoranza – conclude Saitta – l’eccesso di zelo è un’attività meritoria. Ma va praticata sempre, non ad intermittenza, in base alle convenienze. Diversamente si perde di credibilità”.

Carmelo Saitta avv. Esperto
Carmelo Saitta avv. Esperto
Gaetano Argiroffi sindaco
Gaetano Argiroffi sindaco