Tribunale di Palermo

PALERMO. Otto anni alla moglie del boss Lo Piccolo

La prima sezione della corte d’Appello di Palermo ha condannato per estorsione a 15 anni ciascuno Salvatore e Sandro Lo Piccolo, ribaltando la prima sentenza di secondo grado. Otto anni sono stati inflitti alla moglie del capomafia di San Lorenzo, Rosalia Di Trapani, un anno e otto mesi al collaboratore di giustizia Marcello Trapani.

 Erano tutti accusati di avere imposto il pizzo sull’affitto di un locale commerciale, una nota macelleria di Palermo. I quattro erano stati condannati con tre diversi processi in primo grado, poi riuniti in appello. Poi erano arrivati l’assoluzione in secondo grado e l’annullamento della Cassazione con rinvio a un’altra sezione. Oggi, è arrivata la condanna.

Salvatore Lo Piccolo
Salvatore Lo Piccolo