Divieto coltivazione fave e piselli

Divieto coltivazione fave e piselli

 

favepiselliL’amministrazione comunale tenta di mettere delle regole per la vendita indiscriminata di fave e piselli freschi che, in taluni casi, potrebbero creare problemi alla salute dei cittadini e, soprattutto, dei bambini.
L’amministrazione di Capo d’Orlando ricorda che con Ordinanza Sindacale n. 53 del 17 aprile 2012 è stato disposto il divieto di coltivazione di fave e piselli nel centro urbano, compreso tra la via Doria, via Libertà, nazionale SS. 116 sino al bivio di San Martino alla via Benefizio compresa, tra via Michelangelo e via Cordovena e che nella restante parte del territorio orlandino, invece, è consentita ad una distanza superiore a 500 metri dalle abitazioni.
E’ stato inoltre disposto che la vendita di fave e piselli freschi, effettuati sul territorio , negli esercizi comunali con sede fissa, al minuto e all’ingrosso, nel mercato comunale, nelle ore pubbliche autorizzate, venga consentita solo se preconfezionati in sacchetti sigillati come previsto dalla legge e fornendo una corretta pubblicità con appositi cartelli recante la seguente dicitura:
“Avviso per i cittadini a rischio di crisi emolitica da favismo, in questo esercizio comunale sono in vendita fave fresche”. Per i ristoranti e le attività comunali similari, il suddetto cartello va posto bene in vista agli ingressi degli esercizi.