Le organizzazioni sindacali di Messina hanno richiesto agli organi competenti un incontro operativo

A seguito della verbale Sua disponibilità ad incontrare i segretari aziendali e territoriali FILT-CGIL, FIT-CISL e UIL-Trasporti operanti all’interno del CAS, si chiede cortese data ai fini di ristabilire un dialogo con l’Ente CAS il quale incomprensibilmente continua ad operare nel più totale rifiuto di legittimi tavoli sindacali che -oltre ad essere suggeriti dal semplice buonsenso- sono contrattualmente previsti e/o regolamentati da specifiche norme contrattuali e legislative.

Tale solitaria Amministrazione ha prodotto solo provocatori provvedimenti che stridono palesemente con le norme più elementari che disciplinano il rapporto di lavoro e le relazioni con le organizzazioni sindacali, preferendo perfino concordare decisioni ed atti riguardanti il personale CAS con l’Ispettorato Provinciale del Lavoro il quale svolge funzioni diverse.

Nel rivendicare quindi la ripresa dell’esercizio del ruolo sindacale, nonché la necessità di assicurare una gestione dell’Ente autostradale nella più assoluta legalità e trasparenza, si manifesta la preoccupazione che evidenti ritardi nella gestione del personale -uniti ad attuali inadeguatezze tecniche e progettuali- comporterebbero la malaugurata restituzione dei finanziamenti concessi da UE al Consorzio Autostradale.

Grati della attenzione si rimane in attesa di conoscere la data dell’incontro.

Fulvio Bellomo
Fulvio Bellomo
UIL-Trasporti
UIL-Trasporti
FIT-CISL
FIT-CISL