Nino Gazzara

I 59 indagati del Consorzio Autostrade Siciliane

L’ Operazione Tekno sugli incentivi progettuali “gonfiati” del Cas (Consorzio autostrade siciliane) tra il 2012 e il 2013. giunge al primo concreto: la chiusura delle indagini per 59 indagati . I reati contestati sono truffa e falso e pure il  peculato aggravato

L’inchiesta, che ha la firma congiunta  della Dia di Catania e di Messina, aveva già portato in aprile alla sospensione dalle funzioni di sei dirigenti. A chiudere le indagini preliminari, avviate nel 2014,  il procuratore aggiunto Sebastiano Ardita e il sostituto Stefania La Rosa. Quanto hanno incassato al Cas per voci extrastipendio?  547.989 euro per il 2012 e di 841.186 euro per il 2013.

L’ultimo atto riguarda l’accusa di omessa denuncia di reato da parte di pubblico ufficiale, all’ex Commissario straordinario del Cas, l’avvocato Nino Gazzara, oggi  vicepresidente. 

59 indagati sono:  Gazzara Nino ,Cigno Carmelo, Indaimo Carmelo, Frisone Letterio, Lanteri Antonio, Liddino Antonio, Magnisi Stefano, Magro Corrado, Puccia Angelo, Sceusa Gaspare, Schepisi Alfonso Edoardo,   Sidoti Anna, Spitaleri Antonino Francesco, Arnao Giovanni, Arrigo Baldassare, Bernava Agostino, Bongiorno Francesca, Branca Amedeo, Campanino Orazia, Cannatella Antonino, Carbone Anna Maria, Cicero Lucia, Ciraolo Baldassarre, Crisafulli Costantino, Currò Paolo, D’Amico Santo, D’Arrigo Antonino, De Domenico Santa, Finocchiaro Amedeo, Giaimo Giovanni, Giardina Francesco, Giordano Giacomo, Irrera Vincenzo, La Corte Antonino, Lania Giovanni Nicola, Lanzafame Giuseppe, Lo Nostro Maria, Lo Turco Mario, Maddocco Ernesto, Mamazza Antonino, Martorana Serafina, Mifa Clorinda, Offerente Alberto, Perone Domenico, Pintaudi Carmelo, Potenzone Giuseppe, Restifa Maria, Rizzo Francesco, Rotondo Giuseppe, Scorza Filadelfio, Sottile Angelo, Urso Pietro Antonino, Uscenti Giovanni, Vinci Barbara, Zampogna Walter, Zumbino Salvatore Paolo, Rinauro Paolo, Calderone Mariano Giuseppe,

Sebastiano Ardita
Sebastiano Ardita
CAS
CAS