C’è Scientology dietro un bambino trattato come un pacco postale?

La famigerata Scientology opera a Messina come “ricca” succursale di Catania? E’ quel che è saltato fuori dopo la rilettura di diversi fatti giudiziari che hanno coinvolto le Procure di Messina, Pistoia e quella Generale della Moldavia. Con un bambino usato come pacco postale e sullo sfondo lui ( il papà), lei ( la mamma) e l’altro( l’amante). Si parte da una recente sentenza del giudice di Pace di Messina, Elena Ramatelli, che condanna a pene pecuniarie per minacce i signori Giuseppe e Salvatore Ingegneri, che son residenti al villaggio Santa Margherita e che son padre e figlio. Per Salvatore anche una condanna per lesioni personali. Depenalizzato, invece, il reato di ingiuria. La vittima, che chiameremo Roberto, è originaria di Campo del Monte Taburno, nel Beneventano, ed è residente in Moldavia. L’uomo ha accusato la moglie – che chiameremo Ursula- di essersi resa irreperibile per non consegnargli il figlio di 9 anni, che un Tribunale moldavo ha assegnato al padre dopo la separazione e la successiva convivenza della donna con Salvatore Ingegneri. Se ne riparlerà davanti al giudice monocratico di Messina il prossimo 5 marzo. Nelle more, anche un’accusa alla donna di non aver ottemperato a una decisione del giudice in materia d’affidamento. Fin qui è quasi routine. Non lo è più quando Roberto assume investigatori privati perché scopre strani ” prelievi” dal suo computer, un folle giro di carte clonate tra l’Italia e la Moldavia e comincia a fare strani pensieri su chi sia veramente il suo rivale in amore. Scontrandosi con non proprio felici intuizioni dei magistrati chiamati in causa ma, soprattutto, di ” coperture” all’interno della Polizia di Messina di cui godrebbe l’Ingegneri. Roberto pensa ai Servizi ma poi, con una buona attività su Internet, scopre che c’è in ballo la setta di Scientology. ” Non lo faccio tanto per me – tanto questa storia mi ha rovinato finanziariamente e mi crea pathos- ma per chi non riesce a far muro contro una gestione di persone immature che sono facilmente abbindolabili”. Riferimento alla moglie Ursula e a personaggi che, a un certo punto, ne hanno coperto la latitanza. Sì, in fuga dalla giustizia trovando rifugio, ad esempio, a Brolo, nel messinese. Ma l’investigazione privata va davvero molto oltre. E collega Salvatore Ingegneri a una strana morte di una giovane che “ufficialmente” risulta suicidata. E che era molto di più di un’amica dell’Ingegneri. Sullo sfondo anche inerzie di più Procure dei Minori – Messina e Firenze, ad esempio- e l’accusa di scarsa professionalità all’assistente sociale Maria Baronello e a una nota ispettrice di polizia. L’uomo ha avuto conferma dalla polizia moldava della sinistra presenza di Scientology sull’asse Chisinau- Sicilia. E della cooptazione di insospettabili messinesi. Istituzionalmente noti.

Procura di Pistoia
Procura di Pistoia
Procura di Messina
Procura di Messina