Condanne pesantissime ai Franza

Pesantissime condanne per i Franza

 

images-foto-franzaFallimento  dell’Fc Messina. La Prima  Sezione  penale del Tribunale, presieduto da Silvana Gerasso,  ha emesso inflitto  4 anni e mezzo a Vincenzo Franza, 4 anni per Pietro Franza, 3 anni e mezzo a Francesco Cambria, presidente della Cofimer. I tre  sono sono stati interdetti per 10 anni dall’esercizio di impresa e per 5 anni ai pubblici uffici. La vicenda è legata al fallimento dellìFC Messina

Assolti  i sindaci Stefano Galletti e Carmelo Cutrì e il Presidente del Collegio sindacale Domenico Santamaura.

L’indagine della Guardia di Finanza ha riguardato la gestione della società giallorossa e la decisione di non iscrivere l’FC Messina al campionato di serie B 2008/2009. Al setaccio le operazioni finanziarie con le società controllate e il fallimento della società, dichiarato a fine 2008 e poi revocato, sul piano civile. Bancarotta fraudolenta, distrazione di fondi e false comunicazioni sociali i reati inizialmente contestati.

I  Franza erano accusati di aver “esposto nel bilancio chiuso al 31 dicembre 2005 fatti non rispondenti a verità, iscrivendo tra le componenti positive di reddito un contributo in denaro versato dalla Lega Calcio per l’importo di 5 milioni di euro ( si tratta del  contributo di solidarietà in favore delle squadre  retrocesse dalla serie A alla serie B), occultando, in tal modo, maggiori perdite nel bilancio per l’importo di 2,5 milioni di euro  econ ciò concorrendo a cagionare il dissesto della società FC Messina Peloro”.