Il Presidente del Cas a Caronia

foto1

Incontro sulla riapertura dello  svincolo autostradale di Furiano.

 

Caronia.  Positivo l’incontro relativo alla auspicata riapertura dello svincolo Furiano-Acquedolci,  che sotto il pungolo del Movimento Giovani per Caronia e dei  residenti dell’area interessata,  ieri sera nel  Palazzo  Cangemi del Comune di Caronia,  ha coinvolto  gli amministratori dei  Comuni di  Caronia, Capizzi, Acquedolci e il Presidente del Cas,  Rosario Faraci.

Faraci, dopo un’ accurata analisi  sui  lavori eseguiti e da eseguirsi su alcune importanti arterie di collegamento siciliane, ha manifestato la volontà per la riapertura dello svincolo, invitando le Amministrazioni comunali presenti, ad intraprendere l’iter di finanziamento, che si aggira intorno ai 40 milioni di euro.

Nel corso dell’incontro, la disamina dell’arch. Santino Di Salvo sui pro e i contro della sicurezza dello svincolo, è servita a  fugare  i dubbi sulle criticità dello stesso.

Cauto il giudizio espresso al termine dell’incontro, dal Presidente dei giovani caronesi, Alessandro Magistro,  “E’  solo l’inizio di una lunga strada,  che  – richiede la collaborazione dei sindaci,   per chiedere i finanziamenti al ministero dei Trasporti”.

Gli fa eco il coordinatore Alessio Papale, che ribadisce: “Siamo l’unico movimento che sta andando oltre la politica. Andremo avanti,  siamo una forza nel territorio e non ci fermeremo”.

 

Maria Grazia Bevacqua