Riposto

Nel porto di Riposto,  ” l’erba ” arriva dal mare

 

 

La marijuana un po’ si era spiaggiata, un po’ galleggiava in mare. Pronta per essere recuperata dai trafficanti e finire nel mercato del catanese. Sono in tutto 43 chilogrammi di stupefacente trasportati dal mare sul litorale jonico di Riposto (in provincia di Catania). Sono stati sequestrati da militari della guardia di finanza di Catania. E’ stata una pattuglia della compagnia di Riposto, nel corso di una perlustrazione del litorale che da Torre Archirafi conduce al Porto di Riposto, ad avvistare dalla strada costiera un voluminoso involucro che galleggiava in mare in vicinanza degli scogli.

Insospettiti, nonostante le condizioni meteo avverse, i militari hanno recuperato il pacco che, una volta aperto, risultava contenere quattro buste trasparenti sottovuoto con all’interno una sostanza vegetale, del peso di circa 21 kg, che da successiva analisi qualitativa è risultata essere marijuana. Dopo alcune ore, con l’ausilio della speciale strumentazione di bordo, l’elicottero delle Fiamme Gialle individuava, nella zona di scogli compresa tra “Praiola” e Torre Archirafi un altro pacco sospetto che, recuperato dalle pattuglie a terra, risultava contenere, confezionati nello stesso modo del primo, ulteriori 22 kg di marijuana. L’intera sostanza stupefacente sequestrata avrebbe fruttato, nella vendita al dettaglio, oltre 260mila euro.