A Enna le assicurazioni auto più economiche

ENNA, ROSY BINDI E LA MAFIA SCONOSCIUTA

enna_sizilien_italien-760x375

Ad Enna la Commissione antimafia ha puntato anche sul tema della gestione delle acque e dei rifiuti, ritenuto «particolarmente importante in tutta la Sicilia e nella provincia di Enna», ha detto la presidente dell’Antimafia Rosy Bindi incontrando i giornalisti.

«Crediamo – ha aggiunto – che dopo quello che abbiamo acquisito, si debba disporre, come nel caso di Agrigento, un approfondimento sulla gestione delle acque, che in questa provincia è completamente privata. Riteniamo che gli organi di controllo, in particolare l’Ati presieduta dal sindaco di Enna, debba prestare una particolare attenzione sulla composizione societaria di chi gestisce il servizio e sulla qualità».

Deludente , invece, il quadro prospettato sulle nuove mafie ennesi, i collegamenti con i tortoriciani, l’asse con i santapaoliani. Come già accaduto a Messina, Bindi pochissimo informata di certe new entry mafiose.