Muore carabiniere di Acireale nel Cuneese

Un tragico incidente stradale è costato la vita al 29enne Giorgio Privitera, carabiniere in servizio presso la caserma di Sommariva del Bosco, in provincia di Cuneo ma originario di Acireale. Venerdì scorso Privitera e il collega Alessandro Borlengo sono rimasti coinvolti in un incidente a San Martino di Bra, in provincia di Cuneo. I militari si trovavano a bordo di una gazzella e stavano trasportando un detenuto in tribunale ad Asti per l’udienza di convalida, quando una Ford ha svoltato senza dare la precedenza e ha preso in pieno l’auto che è andata fuori strada e si è schiantata contro un palo.
Borlengo è morto sul colpo, per Privitera invece è intervenuto l’elisoccorso che lo ha trasferito all’ospedale di Santa Croce. Le sue condizioni sono apparse subito gravi e domenica è arrivata la notizia della morte, resa nota dal ministro uscente della Difesa Roberta Pinotti che in un tweet ha espresso “a nome suo e delle forze armate cordoglio per il Carabiniere Giorgio Privitera, deceduto per le ferite riportate in servizio” e la “sua vicinanza alla famiglia e ai Carabinieri”.
La salma del carabiniere partirà questa sera da Torino in direzione Catania, i funerali di si svolgeranno domani ad Acireale, paese natale del carabiniere. La famiglia ha acconsentito all’espianto degli organi.