“Dirigente vessata ed emarginata” dal sindaco Patrizio Cinque di Bagheria (Palermo)

Nuovi guai giudiziari per il sindaco grillino di Bagheria Patrizio Cinque. La procura di Termini Imerese gli ha notificato un provvedimento di chiusura delle indagini per abuso d’ufficio, minaccia e lesioni personali. Parte lesa, Laura Picciurro, dirigente comunale del settore Lavori pubblici e urbanistica, che sarebbe stata vittima di “reiterati comportamenti e provvedimenti posti in essere per finalità ritorsive e persecutorie preordinati al fine di umiliare, vessare, emarginare e penalizzare il dirigente”, questo scrive la procura diretta da Ambrogio Cartosio. L’avviso di chiusura delle indagini, con contestuale avviso di garanzia, è stato notificato anche agli assessori Fabio Atanasi e Luca Vincenzo Tripoli, nonché al segretario generale del Comune di Bagheria Eugenio Alessi. L’indagine era partita da un esposto della Picciurro, che denunciava di essere stata mobbizzata e punita con la sospensione dal servizio, dopo una serie innumerevole di contestazioni. La dirigente è l’autrice di alcune denunce sulla nuova gestione del Comune, quella più grossa riguarda l’affidamento del servizio di smaltimento dei rifiuti a una ditta ritenuta sospetta.L’11 aprile, il giudice delle indagini preliminari deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio. Cinque è alle prese anche con un’altra richiesta di rinvio a giudizio, per la gestione di alcuni appalti al Comune e per aver tentato di insabbiare le indagini dei vigili sulla casa abusiva della sorella