carcere Favignana

Ispezioni arbitrarie a Favignana (Trapani)

E’ stato assolto “perché il fatto non sussiste”  il vice comandante della polizia penitenziaria del Carcere di Favignana, isola in provincia di Trapani, accusato di perquisizione e ispezione personali arbitrarie nei confronti di un detenuto. Era finito a processo perché  accusato di aver perquisito costantemente nell’arco di una settimana un detenuto facendolo denudare e sottoponendolo a flessioni. La tesi della difesa accolta dal giudice monocratico del Tribunale di Trapani ha dimostrato che il vice comandante ha invece effettuato una sola ispezione personale del detenuto e avvenuta secondo le regole. Ispezione avvenuta per motivi di sicurezza perché nell’ottobre 2012, periodo in cui si sono svolti i fatti, si era avuta notizia di possibili tentativi di introduzione di oggetti non consentiti, come un telefono cellulare.