Polizia

PALERMO:  La Polizia di Stato risolve brillantemente i casi di due rapine. Arrestati due malviventi, tra loro, suocero e genero.

I poliziotti della sezione “Investigativa” del Commissariato di P.S. “S.Lorenzo” risolvendo il caso di due rapine, una tentata e l’altra consumata, andate in scena nei primi mesi di quest’anno ed apparentemente scollegate, hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare Domiciliare nei confronti di Fasone Santo, 50enne ed Agnello Francesco, 34enne, tra loro suocero e genero. Fasone è accusato di avere partecipato ad entrambi gli episodi delittuosi, Agnello, soltanto al secondo. Nell’ordine, lo scorso 19 gennaio, due coniugi che avevano effettuato delle operazioni bancarie,  furono raggiunti sull’uscio della loro abitazione, nell’atto di fare rientro a casa nella zona di S. Lorenzo e fatti oggetto di un tentativo di rapina, fallito per la loro inattesa reazione. Il successivo 1 febbraio, un pensionato, dopo aver prelevato 1300,00 euro in altro istituto bancario, ma ricadente nella stessa zona della banca del primo episodio delittuoso, fu raggiunto, immobilizzato e privato del denaro. Nessun elemento, se non la vicinanza geografica di banche e luoghi delle aggressioni, accomunava i due eventi: i poliziotti del Commissariato, attraverso minuziose attività d’indagine, sono riusciti a rintracciare similitudini e ricondurli agli stessi autori: sono state scandagliate le telecamere degli istituti di credito e delle strade interessate dal passaggio delle vittime, sulla base della convinzione che fossero state adocchiate già in banca. Si è, così, risaliti a Fasone, quale autore del tentativo di rapina ai due coniugi ed a Fasone e Agnello, quali autori della rapina al pensionato.