L’ORDINE DEI GIORNALISTI DI SICILIA, IN STATO CONFUSIONALE?




Mettiamola così: l’Ordine dei giornalisti di Sicilia è andato in confusione per via della stanchezza accumulata, lo stress , le diatribe, le migliaia di segnalazioni con invocazione del CDT e così ha messo in moto un meccanismo perverso. Indicendo un terzo turno elettorale regionale per il 25 dicembre, ovvero Natale.

Il primo turno l’11, bis il 18 e ballottaggio con il Bambinello. Ah, seggio unico a Palermo. Invero, fin dai tempi di Sgarlata , per convenzione, l’Isola vota nel capoluogo, a Catania e Messina e, magari, in una sede ancor più periferica. Ma la decisione presa a Viagrande è tecnicamente inattaccabile. Quel si può e non si deve è legge.




Ma votare prima del Nazionale, forse, non è possibile. Anzi, senza forse. Ci sarebbe anche l’idea di aumentare il numero degli addetti alla segreteria di Palermo ma è argomento da affrontare con più calma.