Capo d’Orlando. Presentato alla Biblioteca comunale il romanzo l’AMORE CUSTODITO di Gianfranco Perriera

Il romanzo “L’amore custodito” che Gianfranco Perriera ha dato alle stampe per la casa editrice Il Palindromo di Palermo, non ha avuto un debutto fortunato alla Biblioteca comunale di Capo d’Orlando. Nel senso che non si è vista una gran presenza di gente e nemmeno il pur tristemente detto “pochi ma buoni” può assolvere i presenzialisti della cultura locale che hanno disertato in massa.

I relatori del libro di Perriera, presentato dall’Associazione Culturale Rosso di San Secondo, Giuseppe Sapone e Salvatore Librizzi, hanno dato una grande capacità di sintesi e una padronanza di linguaggio che li fa assurgere  a ruolo di critici letterari nel vero senso del termine. Sono stati pienamente all’altezza del compito loro affidato. Ha moderato Pippo Galipò, presidente della prestigiosa Associazione Culturale intitolata al drammaturgo nisseno.

Il prof. Perriera, regista, saggista e autore teatrale, con la scrittura di questo romanzo, ha dimostrato tutta la sua sensibilità di scrittore e uomo attento ed impegnato e che ci costringe a dire, senza alcuna iattanza, che annoverarlo tra gli scrittori più raffinati nel contesto del panorama siciliano sembra affermazione pleonastica. Abbiamo la piacevole sensazione che sentiremo ancora a lungo parlare di lui.

Confortante tra il pubblico la presenza del primo cittadino Franco Ingrillì che ha voluto conoscere l’autore e complimentarsi con lui e con gli organizzatori dell’evento al quale ha voluto testimoniare con la sua presenza a fatti culturali di questa importanza, la Consigliera comunale Linda Liotta, delegata alle Pari opportunità. Dei consiglieri di minoranza neanche l’ombra!