Porto di Trapani

Otto ore di attesa per nave Diciotti

Oltre otto ore di attesa al porto di Trapani su nave Diciotti della Guardia costiera, ma, a luna già alta, intorno alle 23 al molo Ronciglio, i 67 migranti hanno lasciato il natante che è stata la loro casa per cinque giorni. Tra loro sei bimbi e tre donne, i primi a scendere. A precedere tutti, due indagati accompagnati dalla polizia.

Sono soprattutto pakistani, sudanesi e libici. Un grosso pullman nero li ha attesi, insieme ai blindati e ai mezzi della polizia e dei carabinieri.

Sotto gli occhi di un piccolo gruppo di cittadini, famiglie e ragazzini che ha accolto gli sbarcati con un applauso. Destinazione le strutture d’accoglienza della provincia, come disposto dal tavolo della prefettura.

I primi a lasciare la nave della Guardia costiera italiana, sono stati due migranti guardati a vista dai poliziotti. La Procura di Trapani ha indagato un sudanese e un ghanese per violenza privata aggravata e continuata ai danni dell’equipaggio della Vos Thalassa e poi sono proseguite le indagini per l’individuazione di due scafisti.

Nave Diciotti Guardia costiera
Nave Diciotti
Molo Ronciglio
Molo Ronciglio