Giuseppe Landolina

PALERMO: LA POLIZIA DI STATO, AL TERMINE DI UN ROCAMBOLESCO INSEGUIMENTO, ARRESTA UN “BORSEGGIATORE”IN AZIONE SU UN BUS CITTADINO

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Landolina Giuseppe, 42enne palermitano resosi responsabile del reato di furto con destrezza.

La vittima del reato è un turista italiano di 69 anni che, salito a bordo di un bus turistico comunale per una visita ai monumenti cittadini, si è poco dopo accorto di essere stato preso di mira da un malintenzionato.

Questi, infatti, sfruttando gli strattoni del bus, urtandolo ripetutamente, è riuscito a sottrargli il portafogli, contenente documenti personali, carte di credito e denaro contante per un ammontare superiore a 1000,00 euro.

Resosi conto dell’accaduto, l’uomo, urlando, si è posto ad un disperato inseguimento del ladro, che nel frangente aveva guadagnato l’uscita dal mezzo turistico, fuggendo tra i passanti in corso Tukory. Provvidenziale il transito nella zona di un equipaggio delle Unità Operativa di Primo Intervento (UOPI) della Questura, impegnato nella vigilanza agli obiettivi sensibili che, attirato dalle concitate fasi dell’inseguimento del borseggiatore da parte dell’anziano turista ha immediatamente arrestato la marcia. A quel punto un poliziotto, sceso velocemente dal mezzo, si è posto “alle calcagne” del malvivente, inseguendolo tra le auto in transito. Il rocambolesco e pericoloso inseguimento si è concluso qualche centinaio di metri più avanti, all’altezza di via Avolio, con la cattura del malfattore.

Dopo gli accertamenti di rito Landolina Giuseppe è stato arrestato per il reato di furto con destrezza, mentre la refurtiva trovatagli addosso è stata riconsegnata al legittimo proprietario, il quale, soddisfatto, ha ringraziato gli agenti complimentandosi per l’efficacia e la tempestività del loro intervento.

Palermo Polizia
Palermo Polizia
Via Avolio
Via Avolio