Irene Ricciardello

Avvisi di garanzia per il sindaco di Brolo, Irene Ricciardelo, e altre due persone

Proprio in dirittura d’arrivo del primo mandato, il sindaco  di Brolo, Irene Ricciardello, nel comune tirrenico a giugno del prossimo anno si voterà, piove una tegola sulla testa dell’Amministrazione comunale. Il sindaco di Brolo è stata raggiunta da un avviso di garanzia insieme ad altre due persone.

Si tratta di  Carmelo Arasi, una vecchia conoscenza, responsabile dell’area economica e finanziaria del Comune e di Filippo Conti, cui era stato conferito l’incarico, a titolo oneroso, della durata di cinque mesi in qualità di esperto in materia finanziaria a supporto del responsabile dell’area economica pro tempore.

Arasi è indagato da oltre cinque anni per la vicenda di un palazzetto dello sport mai realizzato, nonostante le false attestazioni, a sua firma, di stato di avanzamento dei lavori presentate alla Cassa Depositi e Prestiti. “Con l’aggravante di avere cagionato al Comune di Brolo un danno patrimoniale di rilevante gravità”.

Il sindaco Irene Ricciardello, che francamente facciamo fatica a pensare cha nelle funzioni del suo ruolo abbia commesso qualche illegalità, a quanto pare avrebbe violato la normativa che vieta alle pubbliche amministrazioni di conferire incarichi di studio o consulenza a soggetti in quiescenza, conferendo l’incarico di esperto in materia economica a Filippo Conti, beneficiario della decisione.

E visto che ci siamo vorremmo rammentare a noi stessi prima ancora che al titolare dell’inchiesta sui “mutui fantasma” del comune di Brolo, che ancora oggi dopo cinque anni, per la Procura di Patti  non c’è nessun colpevole. Perchè?

Carmelo Arasi
Carmelo Arasi
Comune di Brolo
Comune di Brolo