L’Assessore in pantaloncini corti che non conosce il senso del decoro

Che il sindaco di Capo d’Orlando sia una persona educata, rispettosa della volontà degli altri, è cosa risaputa. Ma non tutti, nella sua traballante maggioranza, hanno capito che un pò di decoro nell’abbigliamento non guasta. Il silenzio, voltarsi dall’altro lato quando ci vorrebbe ben altro atteggiamento, a chi giova? 

Dove vogliamo arrivare? Ve lo diciamo subito anche per evitare di continuare a cincischiare.

Se ci avete fatto caso non c’è occasione,  sia che si tratti di una conferenza stampa o di un impegno di un certo livello, l’assessore Milone, immancabilmete, si presenta sempre e comunque, in PANTALONCINI CORTI.

Dall’alto della sua somma intelligenza, crede che presentandosi così sia un modo  per promuovere il turismo nella sua cittadina. Sarebbe ora però che il sindaco, che invece veste decorosamente, facesse intendere al “suo” assessore che in talune circostanze il pantaloncino corto potrebbe lasciarlo nell’armadio di casa sua.

 E vorremmo ricordare a questo signorotto che, purtroppo, rappresenta tutta Capo d’Orlando anche quegli elettori che non lo hanno votato, che assumere atteggiamenti di questo tipo significa urtare la sensibilità di chi ha una visione diversa dalla sua: soprattutto di chi non la pensa come lui.

Capo d'Orlando
Capo d’Orlando