Rometta

Rometta, via Nino Bixio diventa “Via delle vittime della strage di Bronte”

Il sindaco di Rometta, piccolo comune del Messinese, Nicola Merlino e la sua amministrazione dichiarano guerra ai garibaldini. La “Via Nino Bixio” diventa “Via delle vittime della strage di Bronte. ” Bixio – dicono- non fu un eroe. Tutt’altro. Uccise cittadini inermi’.

A rischiare adesso c’è anche Piazza Garibaldi. Il processo di degaribaldizzazione iniziato qualche anno addietro a Capo d’Orlando, prosegue quindi anche a Rometta ed a quanto pare non si sarebbe concluso. Anche lì il sindaco dell’epoca, prese a martellate la toponomastica intitolata a Giuseppe Garibaldi, sollevando un vespaio di polemiche facendo indignare la pubblica opinione.

A Rometta, al termine della scopertura della nuova tabella si è tenuto un convegno in cui sono stati raccontati alcuni episodi oscuri, che si saranno pure verificati, del periodo garibaldino.

Ma del periodo garibaldino, ci si ricorda soltanto gli episodi oscuri? L’eroe dei due Mondi, come ci hanno insegnato a scuola, non ha mai fatto nulla di buono?

Piazza Via delle vittime della strage di Bronte
Piazza Via delle vittime della strage di Bronte
Nicola Merlino
Nicola Merlino