ospedale Milazzo

Reparto di Ostetricia di Milazzo in subbuglio

L’Ospedale Fogliani di Milazzo ha un reparto di ostetricia che sin dalla precedente rete ospedaliera deve far fronte a un’utenza di circa 80 mila cittadini. L’implosione è sempre stata dietro l’angolo e per questo i disagi sono parecchi.

Manca inoltre la sicurezza, quindi tensioni, litigi, scontri sono all’ordine del giorno. Il più recente anche nel reparto di ostetricia dove non vengono rispettate le scalette degli interventi, causando litigi anche parecchio animati. Una gestione definita dai pazienti “approssimativa”.

I problemi non sono solo interni ma esterni all’ospedale. La gara per i parcheggi non è mai partita e nell’area di sosta regna l’anarchia tra parcheggiatori abusivi e venditori ambulanti di ogni tipo. Il degrado dell’ospedale di Milazzo è dunque trasversale e non è spesso riconducibile solo alla gestione dell’Asp.

Al pronto soccorso si arriva ad aspettare più di 12 ore, l’organico è sottodimensionato e il feedback dei cittadini è molto negativo. La classe politica fa finta di non sapere cosa accade giornalmente nel nosocomio milazzese e il malcontento monta di giorno in giorno. Sarebbe auspicabile un intervento dell’assesore regionale alla Sanità Razza che, in questi mesi, ha dimostrato di essere all’altezza della situazione.

Assessore alla sanità Razza
Assessore alla sanità Razza