Gip Fabrizio Anfuso

Palermo Calcio, anche il Gip Anfuso tra gli indagati

C’è anche il Gip Fabrizio Anfuso tra gli indagati della Procura di Caltanissetta per il presunto mancato crac pilotato del Palermo Calcio. I Pm che gli contestano la rivelazione di notizie riservate avevano chiesto la misura interdittiva nei suoi confronti e il Gip nisseno, Antonia Leone,  ha disposto un interrogatorio del suo collega prima di decidere.

Anfuso, che sarà sentito nei prossimi giorni, è accusato di avere comunicato al suo collega della sezione Fallimentare del Tribunale di Palermo, Giuseppe Sidoti, interdetto per un anno nell’ambito della stessa inchiesta, alcune notizie che dovevano restare riservate.

Sono cinque gli episodi contestati al Gip Anfuso. Nell’ambito della stessa inchiesta è stato interdetto per un anno dall’attività Giuseppe Sidoti, nato a Fossano ( Cuneo) ma con sangue messinese, giudice relatore nella procedura fallimentare, indagato per corruzione, rivelazione di notizie riservate e abuso d’ufficio. L’ex presidente del Palermo Calcio, Giovanni Giammarva, vecchio amico del giudice, è stato anche lui sospeso per lo stesso periodo dalla professione di commercialista.

Giovanni Gimmarva
Giovanni Gimmarva