Ponte Corleone Palermo

Ennesima morte di un centauro a Palermo

Ennesimo incidente mortale sulla circonvallazione di Palermo. Un uomo in sella ad una moto Ducati Monster ha perso il controllo e si è schiantato al suolo perdendo la vita sul colpo intorno alle 13.00 di oggi.

La vittima si chiamava Pietro Vincenzo Brasile, aveva  44 anni e stava percorrendo la corsia centrale di Viale Regione Siciliana in direzione Trapani: lo schianto all’altezza del ponte Corleone quasi di fronte al carcere di Pagliarelli.

Ancora incerte le cause che avrebbero provocato il tragico incidente, il traffico ho subito un forte rallentamento e il corpo della vittima è rimasto a lungo sull’asfalto coperto a vista degli automobilisti in transito.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con due ambulanze, ma i soccorsi sono risultati inutili. Si indaga per stabilire le cause dell’incidente, se si sia trattato di incidente autonomo o se sia stata coinvolta un’auto.

Gli agenti dell’infortunistica hanno proceduto ad effettuare i rilievi del caso e hanno interrogato anche alcuni testimoni oculari. Tra le ipotesi, anche la possibilità che abbia perso il controllo della moto autonomamente.

L’uomo, rappresentante di commercio e un appassionato di moto “naked” era sposato e padre di una ragazza.

Nonostante i limiti di velocità imposti su tutta la Circonvallazione e in particolar modo su quel tratto, si registrano ancora incidenti mortali.

In quel tratto stradale il limite di velocità previsto è pari a 40 chilometri orari.