Polstrada Barcellona PG

Quartieri sicuri. Controlli e servizi commerciali, persone e veicoli.

Quartieri Sicuri. Controllati esercizi commerciali, persone e veicoli. 5 le persone arrestate, tre quelle denunciate. Sanzioni amministrative per 3.169,00 euro. Poliziotti delle Volanti e Reparto Prevenzione Crimine della Sicilia Orientale ancora una volta in campo per potenziare i servizi di controllo del territorio in città.

Nei giorni scorsi, centro e zona sud hanno visto impegnati i poliziotti con 100 pattuglie che hanno proceduto al controllo di 526 persone e di 3290 veicoli.

Tra i veicoli sottoposti a verifica 10 sono risultati rubati e 4 sono stati sequestrati.

Sono 120 le persone destinatarie a vario titolo di provvedimenti restrittivi della libertà personale sottoposte a controllo dai poliziotti e 15 le perquisizioni eseguite.

Proseguono le verifiche presso gli esercizi commerciali effettuate con ausilio della Sezione Annona della Polizia Municipale e dei Tecnici della Prevenzione del SIAN con sanzioni irrogate per violazioni sotto il profilo amministrativo e sanitario per un totale di 3.169,00 euro a carico di due attività in centro città.

Deferite in stato di libertà 3 persone: 2 per furto aggravato in abitazione e una per danneggiamento a seguito di incendio.

Arrestati, altresì, 4 soggetti per furto aggravato in concorso ai danni di un deposito di materiale edile e una quinta persona per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti del coniuge.

Auto rubata con telaio e targa modificati. La Polizia di Stato denuncia due persone per ricettazione, l’autovettura era stata rubata a Barcellona Pozzo di Gotto a settembre ma aveva targa e telaio modificati. A notare che qualcosa non andava sono stati i poliziotti del Distaccamento di Polizia Stradale di Barcellona P.G. che, dopo un primo controllo, hanno bloccato il mezzo per ulteriori accertamenti.

Le verifiche effettuate hanno fugato ogni dubbio: il conducente dell’auto, in concorso con un familiare, aveva acquistato un vecchio veicolo quasi in disuso e ne aveva utilizzato targhetta identificativa del telaio e targa applicandole all’autovettura di provenienza illecita. La carta di circolazione esibita era quella del vecchio mezzo cui corrispondeva telaio e targa modificati. Ultimo tocco, la riverniciatura dell’auto.

Sono stati entrambi denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione. Il veicolo rubato è stato recuperato e sequestrato.