Incuria a Piazza del Popolo, cede grosso ramo di albero secolare

Messina – Domenica scorsa, nel pomeriggio, un grosso ramo si è staccato da uno dei ficus posti in piazza Lo Sardo, dai più conosciuta come piazza Del Popolo, prezioso e vitale spazio urbano ed una delle piazze architettonicamente più armoniose di Messina. L’albero ha ceduto al peso degli anni e dell’incuria.  Neanche gli alberi sono immortali, ma potrebbero esserlo se l’amministrazione comunale avesse un minimo di attenzione verso il verde pubblico ed i luoghi più frequentati dalla popolazione. Il tronco del vecchio ficus, completamente vuoto, era diventato rifugio di ratti, nonostante nella piazza ogni domenica si svolga il mercato biologico a Km0, da quando il consiglio comunale di Messina, su proposta dell’allora commissario straordinario Luigi Croce, approvò con delibera 35/c del 10 aprile 2013 l’istituzione «in via definitiva» di un mercatino settimanale in cui gli espositori potessero «vendere esclusivamente prodotti delle proprie aziende agricole zootecniche, casearie e di trasformazione con l’impegno a certificare la tracciabilità dei prodotti».

Nella Piazza, inoltre, il 22 maggio di ogni anno si festeggia Santa Rita. Insomma, per pura casualità non si è arrecato un danno alle persone bensì, come sempre in questi casi, si è perpetuato l’ennesimo danno alla città, mutilata ancora una volta per la mancanza di manutenzione e gestione del verde pubblico con particolare riferimento alle attività di potatura e d’impianto e abbattimento di alberi nelle aree urbane.

albero_piazza_popolo