Pronto riscatto della Benfapp Capo d’Orlando, espugnata Trapani 89-93!

La Benfapp Capo d’Orlando si rialza subito dopo il passo falso casalingo commesso contro Latina e vince in trasferta a Trapani per 89-93. La squadra di coach Sodini viola uno dei campi meno battuti dell’intera A2 (solo Bergamo aveva vinto al PalaIlio) e lo fa arrivando addirittura sul +20 nel terzo quarto, prima di subire la rimonta dei granata. Clarke infatti fa tornare i suoi anche al -2 a 20” dalla fine, ma un 3/4 di Nicola Mei dalla lunetta premia i biancoazzurri, che portano a casa i due punti. I biancoazzurri chiudono quindi il girone d’andata a quota 18, al 4° posto in classifica a pari merito con Biella e Rieti, arrivando ad un passo dalla qualificazione alle Final 8.
Top Scorer dell’incontro il solito enorme Brandon Triche, che segna 28 punti. 27 per Jordan Parks, che ci aggiunge 8 rimbalzi e 5 falli subiti. Doppia cifra anche per Lucarelli con 13 punti, tutti nel primo tempo e 5 rimbalzi, mentre Bellan chiude con 8 punti. Ogni giocatore utilizzato da coach Sodini ha dato il suo apporto, andando a referto, compreso il classe 2001 Lorenzo Neri, autore di una tripla. Ma passiamo alla cronaca della gara.
Solito quintetto composto da Triche, Bellan, Lucarelli, Parks e Bruttini per coach Sodini, Parente risponde con Miaschi, Clarke, Ayers, Renzi e Pullazi.
Pronti-via e Triche alza un alley-oop a Parks che appoggia i primi due punti dell’incontro, a cui risponde Clarke per il 2-2. Una tripla di Lucarelli porta l’Orlandina avanti ma Trapani rimonta e si porta sull’8-5 con Renzi al 4’. Sodini fa uscire dalla panchina come primo cambio il giovane Neri, che entra al posto di Bellan e pesca dal cilindro una tripla che vale il 10-10. Primi punti della stagione per il 17enne toscano, bravo a farsi trovare subito pronto. Lucarelli con 5 punti in fila porta i suoi sul 12-17, costringendo al timeout Parente. Trapani non si fa intimidire e torna sotto con Clarke, che in penetrazione trova il secondo fallo di Bellan, ma Parks si mette a lavoro spalle a canestro: dopo 10’ Benfapp Capo d’Orlando avanti 21-27.
In avvio di secondo quarto in campo anche Mobio, che trova subito un canestro da sotto su assist di Lucarelli, con quest’ultimo bravo a rimbalzo offensivo nell’azione successiva, che gli vale la doppia cifra personale, primo tra i biancoazzurri. Trapani segna sotto canestro con Mollura e Renzi, tornando a 3, 28-31. Dopo il timeout di coach Sodini Parks segna in turn-around, Trapani cattura 4 rimbalzi offensivi di fila ma non riesce a concludere a canestro, fino a che Clarks trova una tripla da 8 metri. Triche non ci sta e replica immediatamente da dietro l’arco e poi segna altri 5 punti in fila che portano gli ospiti sul 33-41 al 17’. Renzi segna da sotto, ma Parks risponde da 3 punti per il primo vantaggio in doppia cifra degli ospiti, 36-46. Alley-oop alzato da Triche per Bellan, che affonda a due mani, poi la Benfapp segna due canestri da 3 punti negli ultimi 20”, uno con Lucarelli e l’altro allo scadere del primo tempo con Bellan. La squadra di coach Sodini va all’intervallo meritatamente sul +14, 40-54.
Il terzo quarto comincia proprio proprio come era finito il primo, con una tripla di Bellan, poi 6 punti in fil di Parks portano la Benfapp sul +20, 43-63 al 22’. La Benfapp prova ad azzannare la partita, ma Trapani si rifà sotto con un 6-0 di parziale. Al 26’ il punteggio è 54-67 per gli ospiti, poi un controparziale di 2-8 riporta i biancoazzurri sul +19, ma il finale di quarto è ad appannaggio di Trapani, che arriva sino al -14, 63-77 al 30’.
Partono bene i paladini in avvio di ultimo quarto con una tripla di Triche, ma Trapani con una tripla di Marulli si riporta sul -10, 70-80. Mobio riporta i suoi sul +12, ma un canestro di Czumbel per il -8 costringe coach Sodini al timeout al 33’. La partita si fa sempre più maschia, Parks commette un fallo antisportivo a rimbalzo d’attacco e i locali tornano a -5, 77-82. L’Orlandina interrompe la carestia offensiva con un appoggio di Bruttini per il 79-84, seguito da una penetrazione di Triche per il nuovo +7 a 3’ dal termine. I biancoazzurri vanno anche sul +10, ma Clarke non ci sta e con 8 punti in fila porta i suoi sul -2, 88-90 a 30” dalla fine. Mei fa 1/2 dalla lunetta e con 10” da giocare la palla è di Trapani. Pullazi subisce fallo e anche lui fa 1 /2, sul ribaltamento di fronte Mei questa volta segna entrambi i tiri liberi e chiude la gara sul punteggio di 89-93.
Con la vittoria a Trapani si chiude un bel girone d’andata per la Benfapp Capo d’Orlando, che già domenica prossima affronterà l’altra siciliana nell’ennesimo derby stagionale. Al PalaSikeliArchivi infatti arriva Agrigento. Palla a due prevista domenica 13 gennaio alle 18:00.