Camion spazzatura

Rifiuti, differenziata oltre il 65%, incentivi regionali per 5 Comuni virtuosi del messinese

Per cinque Comuni della provincia di Messina si chiude un anno altamente positivo per quanto concerne la differenziata, ripartiti gli incentivi regionali tra i Comuni che, per quanto riguarda la raccolta differenziata, hanno raggiunto il 65% alla fine del 2017. L’importo complessivo ammonta a 5 milioni di euro. Due milioni e mezzo sono stati ripartiti in base alla popolazione (il riferimento è al censimento del 2011) e due milioni e mezzo in base al numero dei Comuni, 31 in tutta la Sicilia. In provincia di Messina sono cinque i Comuni virtuosi che hanno beneficiato dell’incentivo: Castel di Lucio, Rodì Milici, Rometta, Santa Teresa di Riva e Torregrotta per un totale di 747mila 141 euro e 86 centesimi.

Castel di Lucio ha percepito quale quota fissa in base al numero dei Comuni 80 mila 645 euro e 17 centesimi  e quale quota da attribuire in proporzione alla popolazione 17mila 593 euro e 3 centesimi per un totale di 98mila e 238 euro e 20 centesimi. Rometta, con i suoi 6mila 541 abitanti ha ottenuto 164mila 888 euro e 20 centesimi (80mila 645 e 15 centesimi  quale quota fissa e 84mila 243 euro e 4 centesimi in proporzione ai residenti). A S. Teresa di Riva va la quota maggiore della provincia di Messina: 199mila 649 euro e 23 centesimi (80mila 645 euro e 16 centesimi quota fissa e 119mila, 4 euro e 7 centesimi quale quota relativa al numero di abitanti). A Rodì Milici (2130 abitanti) vanno 108mila 77 euro e 92 centesimi: 80mila 645 euro e 16 centesimi quale quota fissa e 27mila 432euro e 76 centesimi in virtù del numero di abitanti. Torregrotta ha ricevuto 176mila 286 euro e 31 centesimi: 80mila 645 euro e 16 centesimi quale quota fissa e 95mila 641 euro e 15 centesimi in virtù del numero di abitanti (7.426).