Ucria

Arrestati in flagranza di reato due catanesi in trasferta ad Ucria

Una operazione congiunta dei Carabinieri delle stazioni di Ucria, Ficarra e Sinagra, ha portato all’arresto nel corso della notte in flagranza di reato L. A. 58enne di Acireale e L. G. 19enne di Giarre, ritenuti responsabili dei reati di rapina impropria. I due malviventi si sono introdoti all’interno del magazzino attiguo ad una macelleria di Ucria, nel Messinese, di proprietà della famiglia Maturi, sita nella via Padre Bernardino, e dopo aver forzato una porta di accesso al deposito hanno iniziato ad asportare prodotti alimentari di vario genere.

I rumori provocati dal continuo andirivieni dei due catanesi hanno messo in allarme i proprietari dell’esercizio commerciale, i quali hanno prontamente allertati gli uomini dell’arma con la chiamata sull’utenza 112, che si sono recati nel negozio sorprendendo i ladri. I due malviventi colti di sopresa hanno ingaggiato una colluttazione durante la quale uno dei due rapinatori, ha prelevato un coltello trovato sul posto, ed ha ferito lievemente alla mano uno dei due proprietari intervenuti, cercando di darsi alla fuga.

Nel frattempo, coordinate dalla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Patti, sono giunte sul luogo del reato le pattuglie delle Stazioni di Ucria, Sinagra e Ficarra, che hanno arrestato i due malviventi prima che riuscissero ad allontanarsi dal negozio.

I due rapinatori, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Patti, sono stati associati alla casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto, in attesa di udienza di convalida.

carabinieri
Carabinieri
via P. Bernardino
via P. Bernardino