Gioiosa Marea, ME

Erosione spiagge: una cascata di milioni per salvare le coste Messinesi

Sembra che il governo Musumeci voglia questa volta fare sul serio. Per salvare un bene prezioso come le spiagge dei paesi costieri che vivono soprattutto di turismo, sono in arrivo una cascata di milioni: 100 per l’esattezza. Il governo regionale difatti ha approntato alcuni mesi fa il «contratto di costa» stanziado quasi 100 milioni di euro per proteggerle da Tusa a Patti, ovvero oltre 80 km di costa, che stanno imboccando la dirittura d’arrivo.

«Sarà presentato ufficialmente, la data tuttavia è da confermare- afferma il raggiante  sindaco di Capo d’Orlando, Franco Ingrillì- a Patti, il prossimo venerdì, alla presenza del presidente Nello Musumeci e dei tecnici regionali».

Per la prima volta, in Italia, grazie alla sottoscrizione di un progetto unico, tra la Regione Siciliana ed i sindaci dei 14 comuni interessati: Acquedolci, Brolo, Capo d’Orlando, Caronia, Gioiosa Marea, Motta D’Affermo, Naso, Patti, Piraino, Reitano, Sant’Agata Militello, Santo Stefano di Camastra, Torrenova e Tusa, potranno essere sistemati e salvaguardati circa ottanta chilometri di costa della fascia tirrenico nebrodense attaccati dal fenomeno erosivo.

 Capo d'Orlando
Capo d’Orlando
Franco Ingrillì,
Franco Ingrillì,