Premio Mondello

Premio Letterario Internazionale Mondello: I vincitori

Sono stati proclamati i vincitori della quarantacinquesima edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello: sono Giulia Corsalini con “La lettrice di Cechov” (Nottetempo), Marco Franzoso con “L’innocente” (Mondadori), Andrea Gentile con “I vivi e i morti” (minimumfax), per la sezione Opera Italiana; Raffaele Manica con “Praz” (Italo Svevo), per la sezione Mondello Critica.

Il Mondello è promosso dalla Fondazione Sicilia in collaborazione con la Fondazione Circolo dei lettori, il Salone Internazionale del Libro, la Fondazione Andrea Biondo e d’intesa con la Fondazione Premio Mondello. I vincitori del Premio Opera Italiana e del Premio Mondello Critica sono stati scelti dal Comitato di Selezione, composto dal critico letterario e saggista Massimo Onofri, dal docente e saggista Gianluigi Simonetti e dalla scrittrice e giornalista Bianca Stancanelli.

I tre romanzi vincitori del Premio Opera Italiana saranno sottoposti al voto di centoventi lettori “forti”, indicati da ventiquattro librerie di tutta Italia, scelte in partenariato con l’inserto Domenica de Il Sole 24 Ore. Le loro preferenze saranno espresse tramite votazione online, da giugno a ottobre, e decreteranno il vincitore del Premio SuperMondello, riconoscimento che sarà consegnato a novembre a Palermo.

In parallelo, una giuria di centottanta studenti di diciotto scuole secondarie di secondo grado decreterà il vincitore del Premio Mondello Giovani. Gli studenti leggeranno i tre romanzi in gara e voteranno il loro preferito, motivando la scelta con un giudizio critico. Ai migliori tre giudizi scritti dagli studenti, il Comitato di Selezione assegnerà il Premio alla Migliore Motivazione. Tutti i riconoscimenti saranno consegnati a novembre a Palermo.

Nato nel 1975 su volontà di un gruppo di intellettuali siciliani, il Premio Mondello si è distinto, sin dagli albori, per il suo respiro internazionale. Tra gli autori premiati, italiani e stranieri, ne ricordiamo alcuni: Günter Grass, Milan Kundera, Doris Lessing, Javier Cercas, Don De Lillo, Elizabeth Strout, Emmanuel Carrère, Marilynne Robinson, Cees Nooteboom, Alberto Moravia, Italo Calvino, Andrea Camilleri, Alberto Arbasino e Michele Perriera.

“La solidità e la vitalità del Premio stanno nella qualità letteraria dei premiati e nella vitalità dei “giudici”, che mette insieme critici letterari e lettori, giovani e meno giovani: il risultato è ancora una volta sotto gli occhi di tutti noi con ammirazione e l’augurio di un futuro coerente con la storia del premio stesso” commenta Giovanni Puglisi, presidente del Premio.

Italo Calvino
Italo Calvino
Michele Perriera
Michele Perriera