Rosa Maria Dell'Aria

La prof. tornerà al suo posto. Intesa con il ministro dell’Interno Salvini

«Tutto bene quel che finisce bene». Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini dopo un incontro durato meno di un’ora in Prefettura con la professoressa Rosa Maria Dell’Aria, insieme al ministro dell’istruzione Marco Bussetti. «Abbiamo amabilmente parlato di scuola, di ragazzi, di libertà di pensiero, di futuro – ha aggiunto – E quindi si sta lavorando sotto il profilo tecnico, anche se non è il mio compito, perché tutto torni a posto. La professoressa tornerà al suo posto». Purtroppo è la stessa docente pochi minuti dopo ad annunciare, in compagnia dello stesso ministro dell’Istruzione, che in realtà al suo posto ci tornerà quando i 15 giorni di sospensione decisi dal Provveditorato saranno finiti. «Tornerò a scuola il 27 maggio come previsto, il ministro Bussetti purtroppo ha chiarito anche questo aspetto: non ha potere sulle decisioni prese dal provveditore e c’è un iter che deve essere rispettato. Si sta lavorando ad una soluzione che concili le posizioni, la sospensione al momento resta».

Durante il confronto, dice Salvini, la professoressa che «mi ha fatto una bella impressione, mi ricordava una delle mie» ha chiarito che «l’ultimo dei pensieri suoi e dei ragazzi era di accostarmi al duce, al ventennio, alle leggi razziali. C’è stato un dibattito ampio sull’immigrazione, l’ospitalità, l’accoglienza con pensieri diversi in classe. Io amo i pensieri diversi quindi mi sembra che c’è stato un caso esagerato sotto il profilo politico ma a me interessa che la professoressa torni in classe e che gli studenti crescano bene e informati». La Dell’Aria dal canto suo ha messo l’accento su come si sia dato rilievo al ruolo dei docenti nella formazione dei giovani «affinché la società sia giusta, tollerante, accogliente nei confronti degli altri e rispettosa del pensiero di tutti. Vogliamo formare giovani che siano attenti ai diritti e ai doveri e che siano soprattutto consapevoli, un pensiero condiviso dai ministri. Sono contenta del confronto e dei chiarimenti».

Marco Bussetti
Marco Bussetti