Carabinieri Mistretta

Mistretta, morì in un incidente stradale: arrestato il fornitore di metadone

La magistratura di Patti ha fatto piena luce sulla morte di un 23enne marocchino morto in un incidente stradale, avvenuto lo scorso dicembre, dopo avere assunto una dose di metadone. In manette è finito chi gli fornì la dose: si tratta di un  un 29enne di Santo Stefano di Camastra che quella notte si trovava proprio nella vettura della vittima.

I carabinieri della compagnia di Mistretta, storica cittadina barocca dell’entroterra della provincia di Messina, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per il ventinovenne, che è accusato dei reati di morte come conseguenza di altro delitto e detenzione e cessione di sostanza stupefacente.

Il 23enne, dopo lo scontro sulla strada provinciale 169 bis, che collega Santo Stefano di Camastra al santuario del Letto Santo, venne ricoverato all’ospedale SS. Salvatore di Mistretta e morì il giorno dopo.

Il provvedimento è stato emesso sulla base delle risultanze acquisite dai Carabinieri di Mistretta su delega del Sostituto Procuratore della Repubblica di Patti Alice Parialò.