Comune di Milazzo (Me)

Milazzo. Condono fiscale previsto dal “decreto crescita”, Bagli chiede al Comune di aderire

Il consigliere del comune di Milazzo Massimo Bagli ha presentato una mozione per chiedere all’Amministrazione comunale di aderire al condono fiscale previsto dal decreto legge sulla crescita che sarà approvato dal governo nazionale.

“La situazione finanziaria del nostro Comune è nota a tutti – scrive Bagli – e numerose sono le tasse locali che i cittadini milazzesi, in condizioni di crisi finanziaria, sono rimaste inevase. Attuare una procedura di recupero di dette somme è senza dubbio oneroso e i tempi sono notoriamente lunghi. Per questo occorre “agganciarsi” all’iniziativa avviata dal governo nazionale che ha previsto un’altra rottamazione relativa a Imu, Irap, Tasi, ma anche tassa rifiuti, Tosap e Cosap. Rottamazione che potranno attivare anche i Comuni per consentire ai cittadini di rottamare le ingiunzioni di pagamento che sono stati loro recapitate dalle amministrazioni locali dal 2000 al 2017” .

Dal punto di vista operativo l’Amministrazione comunale può aderire a tale ipotesi di rottamazione dei crediti maturati nei confronti dei propri cittadini con espressa adesione nei 60 giorni successivi all’approvazione del decreto legge sulla crescita.

Massimo Bagli
Massimo Bagli