Brolo

Brolo, proposte del movimento politico OLTRE si può

L’ex candidato sindaco del comune di Brolo, Salvatore Garito, leader del movimento politico Oltre si può, non demorde nella sua azione politica e anzi rilancia con un azzeccato suggerimento all’Amministrazione in carica invitandola a redigere un regopamento sul baratto amministrativo e scrive agli organi competenti locali.

sig. Sindaco del Comune di Brolo

Al Presidente del Consiglio

Alla Giunta

Al Capogruppo Maggioranza

Al Capogruppo Minoranza

Al Consigliere indipendente Scaffidi Lallaro Gaetano

Agli Organi di stampa

Chiediamo all’Amministrazione Comunale, scrive l’ing. Garito, di mettersi a lavoro per redigere uno specifico regolamento per l’istituzione del baratto amministrativo

Si tratta di un provvedimento, ricorda il professionista brolese, che bisogna avviare prima possibile in quanto va incontro alle esigenze di molte famiglie, sempre più alle prese con la crisi economica e ne tutela il diritto, di ciascun nucleo familiare , di preservare le risorse economiche per i bisogni primari, volendo al tempo stesso garantire il rispetto delle regole nel pagamento dei tributi comunali.

 Il “baratto amministrativo” secondo Gartito, è un’idonea modalità che concilia l’obbligo del pagamento con le disponibilità economiche delle famiglie, quale ulteriore strumento di politica sociale a favore di nuclei disagiati.

I cittadini con un ISEE sotto una certa soglia potranno accedere ad una graduatoria per chiedere lo «scambio», facendo riferimento all’art. 24 della legge 164 del 2014 che prevede «misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio» e anche agli ultimi aggiornamenti con l’art 190 d.lgs. 50 2016 nuovo codice appalti.

“Il cittadino potrà saldare il suo debito effettuando ad esempio lavori di pulizia, manutenzione e abbellimento di aree verdi, piccoli lavori di manutenzione dei beni comunali o di arredo urbano, contribuendo al benessere della propria comunità”.

Ora si chiede di mettersi al lavoro per dotarsi di questo strumento quanto prima, conclude Salvatore Garito, dichiarandoci a disposizione fin da subito per collaborare nel redigere il regolamento e tutta la modulistica necessaria per la presentazione delle istanze da parte dei cittadini e dare così attuazione ad un’azione di politica sociale attraverso uno strumento molto valido a disposizione dei cittadini in difficoltà.
OLTRE si può.

Salvatore Garito
Salvatore Garito