Questa sera, il Sindaco di Capo d’Orlando Franco Ingrillì, negli studi della web tv pippogaliponews.it: sarà intervistato dal nostro direttore

La presenza nei nostri studi del sindaco di Capo d’Orlando, Franco Ingrillì, prevista per questo pomeriggio per una intervista, coincide con un momento di particolare fibrillazione politica come se la scadenza elettorale che chiuderebbe i primi cinque anni dell’attuale primo cittadino, fosse tra qualche settimana e non, invece, come lo sarà tra due anni. Ma si sà gli orlandini hanno l’abitudine di giocare di anticipo.

In verità sono tanti, forse troppi, i temi sul tappeto del dibattito politico. Alcuni di essi molto gravi, come per esempio la presa di posizione della ditta Multiecoplast di Tortorici, Torrenova e Capo d’Orlando, che ha preannunciato con largo anticipo previsto dal primo cittadino, di chiudere il rapporto con il Comune il 31 luglio e licenziare in tronco i trenta dipendenti orlandini che prestano la loro opera all’interno della ditta in questione.

Adesso, giusto per sgombrare il campo da possibili equivoci, chiariamo subito, e lo facciamo con malcelato orgoglio, che da anni ci battiamo  affinchè si arrivasse finalmente alla rottura tra il Comune e la Multiecoplast. Troppe cose non ci convincevano e continuano a non convincerci di questo rapporto incestuoso. Non avevamo messo in conto, però, che i trenta dipendenti della ditta venissero messi alla porta gettandoli sul lastrico con le loro famiglie. Un atto molto grave che abbiamo perfettamente capito ma che, in questa sede, evitiamo di commentare.

Ma la ditta in questione, di Tortorici, Capo d’Orlando e Torrenova ha pensato di fare un dispetto alla moglie per colpire la suocera ma per favorire chi, di grazia?  Nessuno!

Ma le vie del signore sono infinite e vedrete che ogni cosa sarà sistemata come si deve. Questo per dire che l’argomento principale dell’incontro con il sindaco sarà proprio questo: la fine del rapporto tra comune e Multiecoplast preannunciato per la fine di Ottobre e invece anticipato dalla ditta al 31 luglio 2019, in piena bagarre estiva e senza uno straccio di tempo perchè il comune si organizzasse a colmare l’infinito “vuoto”.

Un’altro possibile argomento da affrontare con il sindaco potrebbe essere la presa di posizione, stonata come una campana, di un ex assessore in veste di ristoratore armato di mestolo per colpire il sindaco, e altri interessanti argomenti che saranno al centro del dibattito televisivo.