Imprenditore arrestato per estorsione ad Acireale

L’imprenditore Paolo Vasta, di 31 anni, è stato arrestato dai carabinieri in quanto destinatario di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare emesso dal gip del tribunale di Catania per il reato di estorsione. L’uomo, nel maggio scorso, era stato già sottoposto alla misura cautelare personale e reale del divieto temporaneo di esercitare determinate attività professionali o imprenditoriali per la durata di anni uno, quale titolare della Stazione di servizio e distributore di carburanti ad Acireale in via Alcide De Gasperi.

Le indagini dei militari dell’Arma avevano appurato il sistema utilizzato dall’indagato, dal mese di agosto 2015 al mese di novembre 2018, tramite il quale, minacciando i dipendenti di licenziamento, li costringeva a consegnare mensilmente parte della retribuzione indicata in busta paga, nonchè a svolgere prestazioni lavorative per un numero di ore superiore rispetto a quelle stabilite dal contratto, nonchè a lavorare “in nero” per diversi periodi dell’anno e a trattenere per se i buoni pasto  destinati ai lavoratori.

Nella circostanza, i carabinieri sottoposero a sequestro preventivo le quote e l’intero patrimonio aziendale della società consistente nella stazione di servizio e i relativi esercizi commerciali quali bar con annessa sala giochi e autolavaggio, il cui valore complessivo era risultato pari a 800 mila euro nonche’ delle somme di denaro, depositate su di un conto corrente, oltre 8 mila euro.