Ferrovia Palermo-Messina, un’estate di disagi

Niente più treni per tutta l’estate nella tratta Messina – Palermo. A causa di interventi di manutenzione straordinaria alla galleria Montagnareale la circolazione ferroviaria sarà, infatti, interrotta tra Gioiosa Marea a Patti da domani, 10 luglio fino addirittura all’8 settembre.  Lavori già programmati, concordati da Ferrovie dello Stato, comitato pendolari e Regione.

Il periodo estivo è di certo quello ideale per effettuare lavori e penalizzare il meno possibile chi utilizza i treni per spostamenti di lavoro. Ad essere penalizzato però sarà tutto il settore turistico che vedrà il servizio ferroviario siciliano, già deficitario, interrotto per i treni a lunga percorrenza nella tratta da Palermo a Roma e ritorno. La tratta fino e da Messina, infatti, sarà sostituita da autobus nelle piazze di fronte alle stazioni in tutte le città tranne a Palermo, dove saranno in Piazza Cupani e a Capo d’Orlando in Piazza Trifilo.

Saranno garantite, invece, le corse fino all’interruzione per i regionali: Da Palermo a Gioiosa Marea e viceversa, da Patti a Messina e ritorno. A causa, invece, della momentanea interruzione della ss 113, che non consente il transito dei bus fra le stazioni intermedie di San Giorgio e Gioiosa Marea, da mercoledì 10 al 25 luglio per i treni regionali saranno attive sia navette fra Patti e San Giorgio e fra Gioiosa e Brolo, sia bus diretti, via autostrada, fra Patti e Brolo.Previste corse con fermate intermedie e corse dirette tra Messina e Palermo della durata di 1h50m, dieci minuti in più di quanto previsto dai bus privati ma alla fine meno di quanto impiegano i treni a percorrere lo stesso percorso.