Comando Corpo forestale

Sicilia in fiamme ed elicotteri antincendio a terra

Ieri la Sicilia bruciava e tutti a chiedersi degli otto elicotteri antincendio regionali. Presto detto. Solo ieri  negli uffici palermitani del Comando del corpo forestale, dirigenti e funzionari erano significativamente alle prese con l’esame di una documentazione attesa da settimane.L’attenzione era rivolta alle certificazioni antimafia di Helixcom e E+S Air, le due società che si sono aggiudicate in tandem la fornitura di otto elicotteri antincendio.

La gara, dopo un primo tentativo andato deserto, si è conclusa con la presentazione delle offerte delle due società che già lo scorso anno erano state le uniche a partecipare. Tuttavia, a distanza di oltre tre settimane dal decreto di aggiudicazione, i mezzi non hanno mai preso il volo. Le eliche sono rimaste ferme in attesa di segnali dalle prefetture di Caltanissetta e Salerno per la situazione delle due società in merito agli eventuali rischi di infiltrazione da parte della criminalità organizzata. Un vaglio necessario quando si tratta di appalti pubblici, indipendentemente dall’esistenza di concreti sospetti.

Alla fine il vaglio è arrivato sia per Helixcom, che risultava già iscritta nella white list di Caltanissetta, che per E+S Air, la cui istanza sul sito della prefettura risulta ancora in attesa di valutazione.