Sandro Gazia

Capo d’Orlando (Me) – La mensa scolastica non parte e Il Consigliere comunale di minoranza, Sandro Gazia, chiede le dimissioni dell’assessore alla Pubblica Istruzione Andrea Paterniti.

Andrea Paterniti
Andrea Paterniti

Il Consigliere Comunale  di Capo d’Orlando, Sandro Gazia,  ha chiesto al vice sindaco nonché assessore alla Pubblica Istruzione,  Andrea Paterniti,  di chiedere prima scusa ai bambini per il ritardo della mensa scolastica e conseguentemente rassegnare le dimissioni dall’incarico affidatogli.  

Finalmente un consigliere che non si attacca alle parole per non dire nulla ma per esprimere il suo pensiero con estrema chiarezza e incisività. Luigi Pirandello, del resto,  ha vinto un Nobel proprio per l’importanza che dava alla parola.

Ora veda consigliere Gazia,  lei ha fatto esattamente quello che avrei fatto anch’io  se fossi stato seduto sui banchi dell’opposizione come lei. Ma sia ben chiaro:   lei non ha fatto una cosa straordinaria né io avrei fatto una cosa fuori dal mondo. Lei, ha interpetrato, da par suo,  il senso comune della gente.

Ma ha dimenticato  una piccola cosetta: che il vice sindaco Andrea Paterniti, non può dimettersi, ha iniziato a studiare all’ombra di una persona perbene, come si diventa sindaco. E già. L’ho detto altre volte e lo ripeto: il calmo, il riflessivo, il sornione Paterniti, pur essendo un giovane,  sta covando sotto sotto la speranza tutt’altro che peregrina di prendere tra quattro anni il posto che attualmente ricopre Franco Ingrillì’.  

E lei, dott. Gazia,  pensa davvero che il vice sindaco possa  avere il pudore di dimettersi solo perché i ragazzi della scuola non hanno ancora la mensa?  Suvvia, consigliere Gazia, scenda sulla terra e se trova qualche minuto di tempo, chieda  scusa lei  al vice sindaco e rimetta nelle mani di chi di dovere il suo mandato elettorale!