Ficarra, una mostra fotografica da visitare e da vivere

Prosegueno con puntuale scadenza le manifestazioni de “Le Settimane Estive dell’Identità Siciliana” che la Regione Assessorato dei Beni Culturali e dell’identità Siciliana di concerto con la prestigiosissima Fondazione Culturale che porta il nome del prof. Aurelio Rigoli, ieri sera hanno dato vita, nel meraviglioso Borgo di Ficarra, in provincia di Messina, ad un’altra performace di altissimo livello.Dopo la Mostra “I Copioni del Teatro dei Pupi”, Segni e Simboli dell’Identità Siciliana che ha riscosso unanimi apprezzamenti, ieri sera, infatti, alla presenza delle autorità politiche del paese e di parecchi interessati che hanno voluto assistere al simbolico taglio del nastro per una mostra dal titolo poetico, “La Fotografia Ruba l’Anima”. Ficarra è tornata ad essese, come in passato, al centro della Cultura messinese.

La serata si è conclusa in Piazza Porta Grande Lombardia con un Concerto di Mandolini  che ha petteralmente mandato in visibilio il numeroso pubblico presente. Il Concerto Etnostoriua di Sicilia, è stato curato impeccabilmente ed applaudito dal Gruppo Folklorico “I Nebrodi” di Ficarra diretto dal presidente Nino Indaimo.