Borgo Lupo

14 milioni per recuperare tre borghi rurali in Sicilia

Lodevolissima iniziativa della Regione Siciliana che con una politica lungimirante mai attuata in precedenza prima di oggi, ha predisposto un finanziamento di 14 milioni di euro per recuperare e valorizzare tre borghi rurali siciliani.

Il governo regionale ha stanziato infatti circa quattordici milioni di euro per riqualificare e valorizzare tre borghi rurali degli anni ’40: il Borgo Lupo, a Mineo in provincia di Catania, il Borgo Bonsignore, a Ribera nell’Agrigentino ed il Borgo Borzellino, a Monreale  in provincia di Palermo. Ce ne sarebbero altri in verità da recuperare ma le risorse sono quelli che sono e per il momento si recupereranno questi.

Sono tre degli otto borghi costruiti, su decisione del governo italiano, dall’Ente per la colonizzazione del latifondo siciliano tra il 1939 ed il 1943, passati all’Eras e poi all’Esa, ormai in condizioni di quasi abbandono. I finanziamenti sono coperti dalle risorse che provengono da un Fondo speciale, istituito nell’assessorato regionale ai Beni culturali. Nello specifico, per il recupero di Borgo Lupo vengono destinati cinque milioni e 775mila euro; ai lavori di riqualificazione di Borgo Bonsignore è destinata la somma di due milioni e cinquecentomila euro; nel Borgo Borzellino, infine, sono stati stanziati cinque milioni e cinquecentomila euro.

Borgo Bonsignore
Borgo Borzellino