Mezzojuso

Difese le sorelle Napoli di Mezzojuso, danni all’auto che gli regalò Giletti

Salvatore Battaglia, il giovane assicuratore di Mezzojuso, nel Palermitano, paese balzato agli onori della cronaca per gravi fatti di cronaca, che difese le sorelle Napoli e poi è stato oggetto di minacce e intimidazioni, ha subito un nuovo atto di stampo mafioso.

Nuovo atto intimidatorio a Mezzojuso, questa volta nei confronti dell’assicuratore Salvatore Battaglia che in questi mesi si è esposto a difesa delle sorelle Anna, Ina e Irene Napoli. L’auto nuova, comprata dopo che la prima gli era stata bruciata e regalata in diretta tv da Massimo Giletti durante la trasmissione “Non è l’Arena” di La7, è stata presa di mira: è stato tagliato un tubo che alimenta la pinza frenante.

A essersi accorti del danneggiamento, sono stati, lo scorso 7 settembre, i carabinieri della stazione di Mezzojuso, dove Battaglia si era recato per presentare una querela per diffamazione contro l’ex assessore alla cultura Nicolò Gebbia. Il tubo tranciato è stato posto sotto sequestro per verificare quello che sembrerebbe abbastanza chiaro, cioè che i freni siano stati tagliati da qualcuno in maniera dolosa.

Chissà cosa dirà adesso il sindaco Giardina da questo ennesimo fatto inquietante che riguarda il suo paese? Che non sa nulla?

Salvatore Battaglia